Conversione patente estera

I titolari di una patente di guida rilasciata da uno Stato estero non appartenente all’Unione Europea possono guidare sul territorio italiano purchè non residenti in Italia da più di un anno. La patente estera deve essere accompagnata da permesso internazionale rilasciato dallo Stato estero che ha emesso la patente oppure da una traduzione ufficiale in lingua italiana.
Dopo un anno dall’acquisizione della residenza in Italia i titolari di patente di guida estera non sono più abilitati alla conduzione di veicoli sul territorio italiano. E’ possibile convertire la patente di guida estera in patente italiana se è stata rilasciata da uno degli Stati riportati di seguito. Per ottenere la conversione, occorre aver conseguito la patente estera prima di aver acquisito la residenza in Italia. In caso contario è necessario conseguire la patente Italiana seguendo la procedura prevista per coloro che non hanno mai conseguito la patente di guida superando le previste prove di teoria e di guida.

I titolari di una patente di guida rilasciata da uno Stato dell’Unione Europea possono guidare sul territorio italiano veicoli per i quali è valida la loro patente, senza obbligo di conversione dopo un anno dall’acquisizione di residenza in Italia.
Per le patenti rilasciate da Stati dell´Unione Europea è consigliabile richiedere, in alternativa, la conversione oppure il riconoscimento di validità (ad esempio per facilitare le procedure di rinnovo o duplicato patente)
La conversione consiste nel rilascio di una nuova patente italiana corrispondente a quella estera.
Il riconoscimento consiste nel rilascio di un tagliando da applicare sulla patente estera.
Documenti necessari per la conversione di patenti non comunitarie:

  • 3 foto tessera
  • Carta identità in corso di validità.
  • Permesso di soggiorno in corso di validità
  • Certificato residenza carta semplice (non obbligatorio)
  • Patente originale
  • Traduzione giurata della patente

Documenti necessari per il riconoscimento delle patenti europee:

  • Patente originale
  • Documento d’identità
  • Permesso di soggiorno

Link alla tabella aggiornata degli stati per i quali  possibile ottenere la conversione delle patenti:
http://www.mit.gov.it

Elenco degli Stati per i quali è possibile ottenere la conversione delle patenti
(dati aggiornati a gennaio 2007):
CONVERSIONE PERMESSA A TUTTI I CITTADINI
Algeria
Argentina
Austria
Belgio
Bulgaria
Cipro
Croazia
Danimarca
Estonia
Filippine
Finlandia
Francia
Germania
Giappone
Gran Bretagna
Grecia
Irlanda
Islanda
Lettonia
Libano
Liechtenstein
Lituania
Lussemburgo
Macedonia
Malta
Marocco
Moldova
Norvegia
Paesi Bassi
Polonia
Portogallo
Principato di Monaco
Repubblica Ceca
Repubblica di Corea del Sud
Repubblica Slovacca
Romania
San Marino
Slovenia
Spagna
Sri Lanka
Svezia
Svizzera
Taiwan
Tunisia
Turchia
Ungheria
CONVERSIONE PERMESSA SOLO AD ALCUNE CATEGORIE DI CITTADINI
Canada (personale diplomatico e consolare)
Cile (personale diplomatico e loro familiari)
Stati Uniti (personale diplomatico e loro familiari)
Zambia (cittadini in missione governativa e loro familiari)

Vorresti fare qualche domanda?